ALL’ACCADEMIA DELLA CUCINA PIACENTINA IN SCENA I COLORI ED I SAPORI DELL’AUTUNNO

Per la cena proposta ai soci dell’Accademia della Cucina Piacentina nei giorni scorsi, i nostri cuochi gentlemen hanno ideato un menù che rispecchiasse in pieno la stagionalità più pura. La brigata di cucina, composta da Matteo Balderacchi, Antonio Camoni, Attilio Cò, Michele Mauro e Silvano Romagnoli, ed integrata dal supporto di Giuseppe Bacchetta e Silvia Gallazzi, neo frequentatori del Corso di Cucina di 2° livello, ha messo in campo le proprie risorse per presentare un gradevole menù, in linea con i sapori dell’autunno. La pasta fresca, realizzata rigorosamente in Accademia, è stata preparata da Pierangelo Benzi e Pietro Auditore. Il convivio si è aperto con un delicato sformatino di porri al Gutturnio, accompagnato da una crema di Taleggio, per proseguire con i classici tortelli di zucca mantovani, arricchiti con una saporita spuma di zucca. Per secondo è stata presentata una sella di coniglio con un gustoso tortino di patate, olive taggiasche e funghi porcini, e dei deliziosi scalogni caramellati, per concludere con una soave torta di castagne con caramello, marroni e gelato di vaniglia ed una piccola cioccolateria, nella quale spiccava un intrigante cioccolatino salato al pepe rosa. Tutti i cuochi gentlemen si sono impegnati per poter allestire, nella sala grande della sede di Via Gaspare Landi, una cena ricca di profumi e sapori, che potesse anche suggellare il 56° anno di costituzione del sodalizio, nato nel novembre del 1963 e che è ancora all’opera per salvaguardare e diffondere le nostre tradizioni più pure.

Condividi...!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *